Bue nel vigneto

Ormai da anni collaboriamo con Alexander Agethle del caseificio biologico Englhorn della Val Venosta. Ogni anno, trascorso il periodo estivo, trasferiamo i buoi da una malga di montagna nei nostri vigneti in Bassa Atesina. Grazie al clima più caldo e mite di queste zone, gli animali trovano cibo per tutto l'inverno. In questo modo permettiamo ai buoi di vivere tutto l'anno all'aria aperta e di trascorrere una vita appropriata alla loro specie. Di certo qualcosa di particolare per una regione alpina come l' Alto Adige. La carne biologica che otteniamo da questi buoi può essere acquistata o degustata presso il nostro ristorante PARADEIS.

Nuovo valore per il bue locale

Questa collaborazione è per noi l'inizio di un progetto che favorisce un consumo di carne responsabile e regionale.  Vogliamo ridare valore e spazio ai buoi locali visto che nella nostra regione lo hanno quasi perso del tutto. Qui predominano le vacche da latte. Grazie a questo progetto i buoi -  che normalmente non vengono "usati" in un caseificio -  non sono trasferiti in aziende estere d´ingrasso diventando parte di una produzione di massa. Sappiamo che questi animali sono in grado di aumentare la diversità e fertilità dei vigneti e di aiutare a raggiungere un importante obiettivo che sta alla base dell'approccio biodinamico: costruire un circuito chiuso all´interno di un'azienda agricola. Inoltre, visto che durante l'autunno e l'inverno i buoi pascolano nei vigneti, possiamo allungare la stagione del pascolo e ovviare al problema della scarsità di cibo.

Transumanza

Con il progetto TAURUS, insieme al caseificio Alexander Agethle, facciamo rivivere l'antica tradizione della transumanza.

Tranhumanz

Follow Alois Lageder on Instagram