Chardonnay

Il vitigno Chardonnay fu introdotto in Alto Adige già nel 1835 per iniziativa dell’arciduca Giovanni d’Asburgo, e più tardi fu ripreso dal fondatore del primo istituto tecnico enologico italiano, che ne promosse la diffusione capillare. Noto inizialmente come Pinot bianco “giallo”, lo Chardonnay fu riscoperto in grande stile dai viticoltori altoatesini negli anni Ottanta. Le vigne da cui provengono le nostre uve - situate nelle zone di Magrè, Cortaccia, Salorno e Pochi - grazie ai loro terreni calcarei ricchi di ciottoli, garantiscono a questo vitigno delle condizioni di crescita vantaggiose.

image for article

2018
CHARDONNAY
12.5 % Vol

Colore

Brillante, limpido, giallo paglierino con riflessi verdognoli

Profumo

Aromi discreti, bouquet accentuato, fresco, fruttato (pesca, melone, agrumi), floreale, note minerali

Bouquet

Corpo medio, equilibrato, fruttato, morbido, secco

Abbinamento

Con antipasti, pietanze di pasta, pesce, crostacei, pollame e come aperitivo

Provenienza

Vigneti selezionati a Magrè, Salorno, Cortaccia e Pochi. 230 - 500 metri s.l.m.

Terreno

Sabbiosi, ghiaiosi e molto calcarei

Vinificazione

Sulle fecce fini e sui lieviti in accaio (circa quattro mesi).
Fermentazione: a temperatura controllata in acciaio

Invecchiamento ottimale

1-2 anni

La nostra filosofia

Qui trovate informazioni più approfondite sull’approccio olistico cui ci ispiriamo nella nostra attività, che tiene conto dei rapporti che legano fra loro la natura, l’uomo, la cultura, la tecnologia, la tradizione e la modernità.

Ambiente da sogno per i tuoi eventi

Vuoi celebrare un matrimonio, un compleanno o un anniversario? Le antiche mura del palazzo Casòn Hirschprunn sono la cornice ideale per il tuo evento.

Il nostro approccio

Pensare e agire in una visione olistica, per noi significa anche rispettare le forze e i segreti della natura, mantenere salde le nostre alleanze e guardare al futuro con lungimiranza.

Follow Alois Lageder on Instagram